UMBERTO VITTORINI

Una conferenza dedicata all'arte incisoria diel maestro Umberto Vittorini :
le acqueforti, poche, perdute, introvabili.
Un recente studio di Cristian Tognarelli ne ha ritrovate circa una decina, sconosciute anche alla più recente critica.
Molte di esse saranno esposte in questa unica occasione,
da non perdere!
Evento organizzato dalla Fondazione Ricci e Istituto Storico lucchese
-sezione di Barga, con il patrocinio del Comune di Barga,

Sabato 1 luglio alle ore 17.00

Servizio Fotografico

Gualtiero Pia
La Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarvi
Sabato 13 Maggio
alla giornata dedicata al ricordo di Gualtiero Pia e delle sue molteplici attività culturali a favore della comunità barghigiana


Servizio Fotografico


 

LUDOVICO ARIOSTO
Con la presente trasmettiamo l'invito a partecipare
alla presentazione del filmato e della pubblicazione
dedicata alla figura di Ludovico Ariosto
organizzata da Fondazione Ricci Unitre Barga, Istituto Storico lucchese sezione di Barga presso la nostra sede

SABATO 3 dicembre alle ore 16.30

Servizio Fotografico

Cartografia Storica della Valle del Serchio
La Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarLa a partecipare
alla giornata di studio organizzata da
Fondazione Ricci Onlus e Istituto Storico lucchese sez. di Barga
dedicata alla "Cartografia Storica della Valle del Serchio"
presso la nostra sede
SABATO 8 OTTOBRE alle ore 17.00

Serizi Fotografici

  Fondazione Ricci Onlus

  Museo Stanze Memoria

SCARICA IL DEPLIANT



Fondazione Ricci Onlus

Il giorno successivo, 9 OTTOBRE, presso le Stanze della Memoria in centro storico a Barga, è visitabile fino al 16 OTTOBRE la mostra
"Domenico Cecchi (1678 - 1745) cartografo agrimensore del secolo XVII"

Vittorio Sgarbi
in visita alla Fondazione Ricci Onlus


Fondazione Ricci Onlus Leggi Invito

     




 

I SEGNI DEL TERRITORIO
Ciclo di dieci conferenze organizzato dalla Fondazione Ricci Onlus in collaborazione con l'I.S.I. di Barga
I primi due due incontri si terranno presso l'Aula Magna dell'I.S.I.
nei giorni 27 maggio e 7 giugno alle ore 11.30.

SCARICA IL DEPLIANT

Fondazione Ricci Onlus

 

SCARICA IL DEPLIANT 5x1000

 


 

"Pier Giuliano Cecchi "
Presentazione del Libro
Lo scultore Pietro o Piero di Mario Simonini da Barga
Notizie Barghigiane

Fondazione Ricci Onlus

La Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarLa
alla presentazione della pubblicazione
"Lo scultore Pietro o Piero di Mario Simonini da Barga Notizie Barghigiane
a cura di Maria Pia Baroncelli
PROGRAMMA
Venerdì 5 Giugno alle ore 17,30

"Ciclo di 3 incontri sulla grande guerra"
A causa di impegni universitari inderogabili,
la terza Conferenza del Prof. Umberto Sereni del 31 Ottobre
dal titolo "L'Italia entra in guerra"
è stata spostata a Sabato 15 Novembre 2014 ore 16,00
Ci scusiamo per l'inconveniente, grazie

Fondazione Ricci Onlus


 

"IVO POLI"
Alberi Monumentali della Garfagnana
Storia e Mitologia

Fondazione Ricci Onlus

La Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarLa
alla presentazione della pubblicazione "Alberi Monumentali della Garfagnana
Storia e Mitologia di Ivo Poli a cura di Fra Benedetto Mathieu
PROGRAMMA
Sabato 13 Settembre 2014 alle ore 17
SERVIZIO FOTOGRAFICO

"John Bellany "
A Voyage to Barga
Fondazione Ricci Onlus

La Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarLa
alla presentazione della Mostra "John Bellany - A Voyage to Barga"
PROGRAMMA
12 Luglio - 14 Settembre 2014



"Maestri del legno a Barga"
Legnaioli, intagliatori, ebanisti dal XVI al XIX secolo
Fonti inedite

Fondazione Ricci Onlus

La Fondazione Ricci Onlus ringrazia vivamente il Ministero per i Beni e le
Attivita' Culturali, Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed
il Diritto d'Autore, per l'importante riconoscimento ricevuto per la
pubblicazione "Maestri del Legno a Barga. Legnaioli, Intagliatori, Ebanisti
dal XVI al XIX secolo. Fonti inedite" di Maria Pia Baroncelli.
Il contributo è dato alle pubblicazioni di rilevante interesse culturale.

Servizio Fotografico Presentazione Pubblicazione 

 



"RINALDO BIAGIONI 1913-1997 "

nel Centenario della Nascita
Fondazione Ricci Onlus

La Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarLa
alla presentazione della Mostra di Rinaldo Biagioni
nel Centenario della Nascita
PROGRAMMA
sabato 20 Luglio - Domenica 25 Agosto 2013
Inaugurazione Sabato 20 Luglio alle ora 18,00

Invito

   SERVIZIO FOTOGRAFICO

 

 

"TONINO"
di Tista Meschi
Fondazione Ricci Onlus

La Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarLa
alla presentazione del libro "TONINO" di Tista Meschi
presso l'Associazione degli "Amici dei Musei" di Lucca

PROGRAMMA
mercoledi 30 Gennaio ore 16,30
S.Micheletto - LUCCA


 

 

 

"TONINO"
di Tista Meschi
Fondazione Ricci Onlus
La Presidente della Fondazione Ricci Onlus Arch. Cristiana Ricci
ha presentato la pubblicazione "TONINO"  di Tista Meschi
a cura della dott.ssa Manuela Del Papa psicologo e psicoterapeuta.
Nell’occasione è stata data in omaggio la Rivista FR4 realizzata
per il Ventennale della Fondazione Ricci Onlus

SERVIZIO FOTOGRAFICO
sabato 15 Dicembre 2012

 

TISTA MESCHI - Tonino - Fondazione Ricci Onlus      TISTA MESCHI - Tonino - Fondazione Ricci Onlus

Il poeta Davide Rondoni e il regista Luigi Gorini raccontano il Pascoli enigmista
La Fondazione Ricci di Barga a Uno Mattina
con la mostra su Pascoli

“Immagini del mondo pascoliano”
curata da Cristiana Ricci in un servizio su Rai Uno


Guarda il Video

Ospite venerdì 9 novembre del programma Uno Mattina,
condotto da Elisa Isoardi e Franco Di Mare,
la mostra “Immagini del mondo pascoliano” in corso alla Fondazione Ricci Onlus di Barga. I rebus, i disegni e i giochi di parole di Giovanni Pascoli hanno catturato l’attenzione degli autori della trasmissione di Rai Uno, che hanno inviato la scorsa settimana il poeta Davide Rondoni (direttore del Centro di poesia contemporanea dell'Università di Bologna) e il regista Luigi Gorini per realizzare un servizio, che andrà in onda stamani fra le 9,30 e le 10.

"Immagini del Mondo Pascoliano "
Fondazione Ricci Onlus
La Fondazione Ricci Onlus e l'Istituto Storico Lucchese Sez. Barga,
sono lieti di invitarLa
alla presentazione della pubblicazione e della esposizione
"Immagini del Mondo Pascoliano"
PROGRAMMA
sabato 20 Ottobre ore 17,30
Fondazione Ricci Onlus - Via Roma, 20 - Barga

ORARIO MOSTRA:
da sabato 20 Ottobre fino a domenica 11 Novembre

Martedi   9,00 - 12,00
Venerdi - Sabato - Domenica  16,00 - 19,00

su prenotazione fino al 28 Aprile 2013 - clicca qui per informazioni

Immagini del Mondo Pascoliano - Conferenza Stampa Inaugurazione

Immagini del Mondo Pascoliano - Conferenza Stampa Conferenza Stampa



"Patrioti Barghigiani nella Storia dell’UnitA' d’Italia"
In occasione del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia
la Fondazione Ricci Onlus presenterà
corredata da una mostra documentaria la pubblicazione
"Patrioti Barghigiani nella Storia dell’Unitàd’Italia"
curata dalla dottoressa Maria Pia Baroncelli.
PROGRAMMA
3 Settembre - 16 Ottobre 2011
ORARIO MOSTRA:
Martedi - Mercoledi   9 - 12,
Venerdi - Sabato - Domenica  16,30 - 19,30


Visite delle Scuole e Accademia della Cucina Garfagnana-Mediavalle

Classe VB Scuola Media Antonio Mordini - Barga





Classe VA Scuola Media Antonio Mordini - Barga





Classe III A Scuola Media Antonio Mordini - Barga





Classe III A Scuola Media Antonio Mordini - Barga





Classe II B Scuola Media Antonio Mordini - Barga





Accademia Italiana della Cucina - delegazione Garfagnana, Valle del Serchio











Classe II A Scuola Media Antonio Mordini - Barga





Classe III B Scuola Media Antonio Mordini - Barga





Classe V Liceo Linguistico Pascoli - ISI






Clicca qui per il Servizio FotoGiornalistico

Patrioti Barghigiani nella Storia dell'Unità d'Italia





Calamaio - Antonio Mordini - Firma Annessione Sicilia - Foto Massimo Pia
© Foto Massimo Pia
 
Medaglie - Foto Massimo Pia
© Foto Massimo Pia
 
Divisa Garibaldina - Antonio Mordini
© Foto Massimo Pia
 
Statue Lignee
© Foto Massimo Pia
 
Antica Pergamena
© Foto Massimo Pia
 
Antico Quadro
© Foto Massimo Pia
 

Questa pubblicazione, oltre che collocarsi nell’ambito dei festeggiamenti nazionali dell’Unità d’Italia, rappresenta uno studio fondamentale nell’ambito della storia e dell’identità di Barga, ed è stata fortemente voluta dal Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Ricci Onlus, che a Barga ha la sua sede, affinché rimanga la memoria nel tempo della storia pubblica e privata di questi “grandi” uomini barghigiani che, nel silenzio o alla ribalta, hanno donato la loro vita alla realizzazione di un’Italia Unita e alla nascita dello Stato Italiano.

Già con la pubblicazione dell’Inventario Archivio Storico Risorgimentale Antonio Mordini, realizzata dalla Fondazione Ricci nel 2009, e curata da Maria Pia Baroncelli, sono emerse le presenze, fra i grandi nomi della storia, di umili presenze, anonime o sconosciute nella storiografia nazionale, che però hanno dato un contributo basilare, e talvolta la vita, per la realizzazione dell’Unità d’Italia.

Il compito di questa nuova pubblicazione è di tramandare l’impegno civile e la storia, anche personale, di questi Barghigiani che hanno pagato un grande tributo alla patria, rimanendo feriti, prigionieri dei nemici, lasciando la vita sui campi di battaglia, lottando e cospirando per gli ideali patriottici, o costretti all’esilio. 
Di uno di loro, Antonio Mordini, la storia ufficiale ha scolpito fra le sue pagine il suo nome poiché assume cariche importanti nella formazione dell’Unità e del Regno d’Italia: Ministro della Guerra e degli Esteri nel Governo Provvisorio Toscano nel 1848, Prodittatore di Garibaldi in Sicilia nel 1860, Commissario del Re a Vicenza nel 1866, Vice-Presidente della Camera dei Deputati, Ministro dei Lavori Pubblici, Prefetto di Napoli, quattordici volte Senatore del Regno.

Degli altri patrioti, quasi tutti sconosciuti al grande pubblico, questa pubblicazione ricostruisce, attraverso i documenti conservati negli archivi privati familiari, i compiti politici insurrezionali, ma anche, attraverso le lettere ai familiari e agli amici, il lato privato e interiore.
Ai loro ritratti è stata volutamente dedicata un’appendice fotografica, affinché le loro immagini, corredate da una breve biografia, rimangano indelebilmente scolpite nella storia di Barga.

Un ruolo emergente fra questi patrioti barghigiani lo rivestono i fratelli Gaetano, Pietro e Luigi Tallinucci, ai quali si deve una grande partecipazione cospiratoria per realizzare l’annessione della vicina Garfagnana, allora estense, alla Toscana e poi al Piemonte. Sono loro a raccogliere aderenti alla rivoluzione e alla massoneria e a organizzare una rete organizzativa per far fuggire i ricercati politici “italiani” attraverso gli Appennini.  
Hanno corrispondenza con personalità della storia risorgimentale: Mazzini, Dumas, che addirittura è ospitato a Barga, De Amicis, Garibaldi e altri.
Anche gli emigrati locali, in particolare il patriota Pietro Groppi, dall’estero partecipano agli aiuti con armi e volontari per l’unificazione italiana.

Grazie alla ricerca documentaria negli archivi privati svolta dalla dottoressa Baroncelli, la pubblicazione presenta, riportati integralmente e inediti, i testi dei discorsi celebrativi del 1890 e del 1894 dedicati alla ricorrenza del XX Settembre, giorno in cui, con la presa di Porta Pia, Roma divenne italiana. La prima commemorazione la tenne Salvo Salvi, patriota importante a Barga anche per il ruolo politico–amministrativo svolto nella comunità di Barga dopo il riordinamento organizzativo, seguito alla nascita del Regno d’Italia, la seconda è di suo figlio Giuseppe.

La pubblicazione sui patrioti barghigiani è corredata da una mostra documentaria curata anch’essa dalla dottoressa Maria Pia Baroncelli. 
L’esposizione farà conoscere ai cittadini molteplici documenti e cimeli, che non solo hanno un significato civico molto importante, ma rappresentano un particolare momento storico del territorio barghigiano.

 Le sezioni che compongono la mostra sono tre: nella prima è dedicato particolare spazio alla figura di Antonio Mordini, che Giovanni Pascoli definì “ Uomo Illustre di Barga”; la seconda sezione è riservata agli “Uomini Valorosi di Barga” che sebbene meno conosciuti nelle pagine della storia nazionale, non per questo sono meno importanti nella storia della nascita del Regno d’Italia; la terza sezione è dedicata ai documenti e ai cimeli risorgimentali forniti da collezionisti privati locali che gelosamente li custodiscono nei loro archivi.

Ringrazio la dottoressa Maria Pia Baroncelli non solo per la sua conoscenza per la storia di Barga che ha messo in luce molti aspetti inediti, ma anche per il modo in cui gli eventi e la storia personale dei patrioti sono raccontati, quasi fossero un appassionato romanzo, ma anche per l’entusiasmo e la competenza che ha messo nell’allestimento della mostra che rende degnamente completa questa iniziativa collegata alle celebrazioni dell’Unità d’Italia. 

Un ringraziamento particolare a tutti i collezionisti, proprietari dei seguenti archivi: Archivio Privato Furman, Archivio Storico Risorgimentale Antonio Mordini, Archivio Privato Antonio Nardini, Archivio Fotografico Privato Pellegrini, Archivio Privato Tognarelli, che hanno messo a disposizione materiale documentario importantissimo sia per la pubblicazione sia per l’esposizione e soprattutto per i preziosi cimeli risorgimentali che rendono questa esposizione veramente unica.

Un sentito ringraziamento all’Amministrazione Comunale di Barga per il patrocinio concesso a queste iniziative.

Al Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca dott. Arturo Lattanzi, al Vice Presidente dott. Alessandro Bianchini e a tutto il Consiglio di Amministrazione è rivolta tutta la nostra riconoscenza per la sensibilità e il sostegno dimostrato alla realizzazione di questa iniziativa rivolta alla valorizzazione della cultura nella Valle del Serchio.

                      Presidente C.d.A. Fondazione Ricci Onlus Dott. Arch. Cristiana Ricci                
 

 

In occasione del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia,
la Fondazione Ricci Onlus è lieta di invitarLa al ciclo di conferenze

1848-1870 ARTE E ARTISTI TRA RISORGIMeNTO E ITALIA UNITA

a cura della dottoressa Gioela Massagli

PROGRAMMA
inizio conferenze ore 17,00
 

Venerdi' 29 Aprile

“Arte e cultura negli Stati preunitari"

Venerdi' 13 MAGGIO

“Il Risorgimento nella pittura dei macchiaioli"
 
Venerdi' 27 MAGGIO

“Il Risorgimento nella pittura dei macchiaioli" (parte II)
 
Venerdi' 10 GIUGNO

“Pittura risorgimentale a
Milano e a Napoli"
 
MERCOLEDI' 29 GIUGNO

“I quadri dedicati alla
delusione risorgimentale"
 
   


L'Impegno della Fondazione per i 150 Anni dell'Unita' d'ItaliA :


la donazione agli archivi e alle biblioteche italiane
dell'Inventario Storico Risorgimentale Antonio Mordini

La Fondazione Ricci Onlus di Barga, costituita il 5 settembre 1990 per volere dall’imprenditore Giovanni Mario Ricci, è un ente senza fini di lucro
avente come finalità la promozione di iniziative culturali,
il recupero, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio ambientale
ed artistico della Media ed Alta Valle del Serchio, la realizzazione
e la promozione di azioni ed opere a carattere sociale ed umanitario.
Nel 2009, la Fondazione Ricci Onlus ha realizzato la pubblicazione
del volume
Inventario Storico Risorgimentale Archivio Mordini
di Barga a cura della dottoressa Maria Pia Baroncelli, presentato al pubblico
il 12 dicembre 2009 presso la sede della Fondazione Ricci Onlus.
Una figura, quella di Antonio Mordini .......     
segue

   
   
Il 5 per Mille in Favore della Fondazione Ricci Onlus
Lettera Donazione
   
   
   


Inaugurazione

Mostra

Fondazione Ricci Onlus

L'Armonia della Terra

Servizio Foto

 
Orario Apertura:
dal Venerdi alla Domenica 17 - 20

Mostra
“ L'Armonia della Terra "

L'Armonia della Terra

“L’Armonia della Terra. Immagini della Valle del Serchio
nella Pittura Toscana del Novecento”


Servizio Video Toscana Web TV
   |   Relazione







Presentazione

libro

Fondazione Ricci Onlus

LIVIDA LUNA

Servizio Foto

La Fondazione Ricci Onlus

Sabato 19 Giugno ore 18,00 ha

PRESENTAto il LIBRO
“ LIVIDA LUNA "
di Giovanna Gemignani

LIVIDA LUNA

Sono Intervenuti: Silvia Cosentino attrice, Giada Primavera scrittrice e giornalista, Maestro Alberto Chicayban, Claudia Ginesi musicista, Maurizio Vanni museologo, Direttore del Lu.C.C.A - Lucca Center of Contemporary Art.

  

 



Eventi Anno 2009  
 Sabato 12 Dicembre 2009 - ore 17,00
La Fondazione Ricci Onlus ha Presentato il Volume
INVENTARIO STORICO RISORGIMENTALE ARCHIVIO MORDINI


Servizio Fotografico

Sono Intervenuti:
Sen. Andrea Marcucci, Sindaco di Barga Marco Bonini
Giorgio Tori, Università degli Studi di Firenze,
Diana Toccafondi, Soprintendenza Archivistica per la Toscana,
Umberto Sereni, Università degli Studi di Udine,
Avv. Leonardo Mordini


INTERVENTO della Dott. Arch. Cristiana Ricci
Presidente del Consiglio di Amministrazione Fondazione Ricci Onlus


Tista Meschi
 

13 Giugno 2009
presso sede della Fondazione Ricci

Presentazione Libro Ricette di Tista Meschi


 
Servizio Foto
- Invito - Introduzione 

Volume € 15,oo
"Venti Ricette e Piccoli Racconti di una cucina povera. anzi poverissima"

Riproduzioni € 25,oo
"Diciotto Axquarelli
di Tista Meschi"

Insieme € 35,oo
Eventi Anno 2008  


Presentazione

libro

Fondazione Ricci Onlus

 

Poesia, scuola, formazione umana

"Dentro il Pascoli":
un immersione divulgativa
nel suo pensiero pedagogico

del Dott. ANTONIO CORSI


Clicca qui per le foto

12 SETTEMBRE 2008

alle ore 17,00

presso sede della Fondazione Ricci Onlus
in via Roma, 20 a Barga


Presentazione

libro

Fondazione Ricci Onlus



Pietro Mascagni livornese doc
E mio padre Roberto suo amico
Memorie di gioventù


di   VLADIMIRO ZUCCHI

Presentazione a cura della
Pfof.ssa Graziella Cosimini

La S.V. è gentilmente invitata
ad intervenire

29 agosto 2008 alle ore 16,30

presso sede della Fondazione Ricci Onlus
in via Roma, 20 a Barga




Adolfo Balduini - "nel Novecento toscano"
Inaugurazione mostra di

Alfredo Meschi

SERVIZIO FOTOGRAFICO

5 Luglio 2008
 
Mostra:

"IL SENTIMENTO DELLA NATURA"
nell'OPERA di ALFREDO MESCHI

(Lucca 1905 - 1981)

5 LUGLIO – 14 SETTEMBRE 2008
Fondazione Ricci Onlus - Barga (LU)
Comunicato stampa

La Fondazione Ricci Onlus inaugura
sabato 5 luglio alle ore 18,00
la mostra
Il sentimento dellanatura nell’opera di Alfredo Meschi (Lucca 1905 – 1981)
curata da Gioela Massagli e Giovanni Battista Meschi, allestita pressola Fondazione Ricci Onlus in collaborazione con il Comune di Barga.



“…Posso dire di aver scoperto il paesaggio per la prima volta, e con emozione volta a volta diversa e sempre di rinnovata fascinazione, seguendo il Meschi nella sua ricerca appassionata e silenziosa, anzi dissimulata, del paesaggio dell’anima e dell’ora. Ed era il paesaggio della Lucchesia…”. Così Carlo Ludovico Ragghianti, amico di Alfredo Meschi e frequentatore sin da giovane del suo studio, scrive nel catalogo che accompagnava la mostra dell’artista a Palazzo Mansi del 1979. E al paesaggio senza dubbio l’artista si è dedicato tutta la vita, cercando di equilibrare, sempre secondo Ragghianti, fantasia e realtà, evidenziando una certa componente romantica, e non di rendere un’analisi della natura esclusivamente ottico-percettiva.
La mostra ricostruisce attentamente l’attività di questo particolarissimo artista, nato a Lucca nel 1905 dove visse fino alla sua morte nel 1981. Settanta opere circa documenteranno oltre quarant’anni della sua attività, analizzando le varie fasi del suo percorso artistico. Alfredo Meschi, chiamato non a caso “il pittore di Lucca per antonomasia” per i numerosissimi dipinti dedicati alla sua città natale, ha raffigurato Lucca non solo nei suoi aspetti antichi e monumentali ma anche in quelli quotidiani, minori, inediti: dalle strade silenziose, alle chiese più o meno note - San Giovanni, La chiesina della Rosa, San Frediano dalle mura - immerse in cieli luminosissimi o plumbei, dalla ricchezza di spazio e di luce delle mura, ai giardini incastonati tra le case - Orto Bottini, Orto Micheletti, Giardino botanico - fino alle molte vedute panoramiche sui tetti, eseguite dall’interno o dall’esterno dello studio nella torre medievale di San Gervasio.
Un’ampia sezione mostrerà i dipinti dedicati alla Garfagnana, dove ogni anno, da giugno a settembre, a partire dagli anni Cinquanta, Meschi si trasferiva, trovandovi qualcosa di prezioso e consono alla sua sensibilità: l’autenticità di un ambiente umano conservatosi intatto - come scrive la curatrice Gioela Massagli -, testimoniato soprattutto da un gran numero di interni, con effetti di controluce molto insistiti e armonie di colori caldi e vellutati.
Formatosi presso l’Istituto di Belle Arti tra 1921 e 1924, Alfredo Meschi seguì l’insegnamento del paesaggista Alceste Campriani, il quale, arrivato a Lucca da Napoli nel 1900 con l’incarico di professore di pittura, determinò l’immissione, in un ambiente artistico estremamente conservatore, dell’esperienza figurativa della Scuola di Resina, gruppo di veristi napoletani al quale Campriani aveva partecipato tra 1862 e 1869. Circa sessant’anni più tardi, nel 1924, anche Meschi soggiornerà a Napoli, proseguendo la sua formazione sotto la guida dell’altra figura importante della sua educazione artistica, il pittore Gennaro Villani, attivo nella prima metà del Novecento e titolare, negli anni Venti, della cattedra di paesaggio e figura all’Istituto di Belle Arti di Lucca.
Nei dipinti ad olio di questo primo periodo - Veduta del porto di Napoli, Interno, Primo sole sulle Apuane, Ritratto della sorella Anna - dalla pennellata densa e dal colore espressivo, si coglie l’interesse di Meschi per le ricerche postmacchiaiole primo novecentesche, suggestione presto superata a favore di una stesura pittorica sfumata e atmosferica, incoraggiata dalla “scoperta” del pastello, tecnica predominante a partire dagli anni Trenta.
Della fine degli anni Venti molti sono anche i dipinti in cui Meschi raffigura soggetti lacustri come il bellissimo Lago Santo o il fiume Serchio.
Vivace, a partire da questo periodo, fu anche l’attività espositiva, anche se, schivo quale era, raramente frequentava i luoghi d’incontro tipici degli intellettuali dell’epoca. Partecipò a numerose collettive nazionali e molte furono le mostre personali allestite. Non tardarono ad arrivare anche i primi riconoscimenti ufficiali da parte della critica come il premio conferitogli alla mostra Nazionale Mentana di Milano (1929) o il premio Caselli vinto con La via della selva nel 1932.
Nel secondo dopoguerra assistiamo ad un mutamento progressivo dello stile di Alfredo Meschi: vivaci e decisi accostamenti cromatici lasciano spazio ad un colorismo vivo ma attenuato, che si fonde nella visione d’insieme, mentre solo alcuni tocchi più netti emergono dall’impasto morbido e soffice del fondo. Si vedano ad esempio Veduta romana (Aventino), del novembre del 1945, i frequenti paesaggi della Valfreddana e i quadri dedicati alla Garfagnana.
Raramente Meschi si è allontanato dalla sua città natale, se si escludono i brevi viaggi che ci hanno regalato le vedute di Venezia, Roma, Napoli, i paesaggi maremmani e liguri. Ha preferito dipingere quotidianamente, per oltre cinquant’anni, con la semplicità e la serietà che gli erano propri, i luoghi che conosceva sin dall’infanzia. Ed è l’amore per il volgere dolce e immutabile delle stagioni, per le variazioni delle luci e del cielo, per l’aspetto così familiare eppure sempre nuovo che i tetti e i colli lucchesi assumevano sotto i suoi occhi che ha permesso ad Alfredo Meschi, anche nella sua attività più tarda di mantenere uno sguardo limpido e fresco sulla realtà quotidiana.
La mostra rimarrà aperta fino al 14 settembre 2008, ed è accompagnata da un catalogo edito da Edizioni ETS, introduzione di Umberto Sereni, testo di Gioela Massagli, e nota biografica di Giovan Battista Meschi.
La Fondazione Ricci Onlus

La Fondazione nasce a Barga, in provincia di Lucca il 5 settembre del 1990 per volere dell’imprenditore Giovanni Mario Ricci, ha tra i suoi scopi statutari la promozione di iniziative culturali, il recupero, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio ambientale ed artistico della Media ed Alta Valle del Serchio e la realizzazione di azioni ed opere a carattere sociale ed umanitario.
Negli oltre quindici anni di attività, la Fondazione Ricci si è affermata come punto di riferimento culturale per la realizzazione di iniziative importanti come mostre, concerti, conferenze, presentazioni di libri, restauri di opere d’arte e monumenti, proprie pubblicazioni.
In particolare, per la valorizzazione della cultura e dell’arte esistenti nella Valle del Serchio, la Fondazioni Ricci ha realizzato le mostre, e i rispettivi cataloghi, dedicati agli artisti: “Alberto Magri- Un pittore del ‘900” (1996), “Elisabeth Chaplin” (1997), “G.Battista Santini” (1998), Mino Maccari “I Selvaggi della Lucchesia: Mino Maccari a Barga” (2000); G.Siccardi “Omaggio a Giovanni Pascoli” (2001); “John Bellany nella Valle del Serchio: a new provence” (2000); Angelo Roberto Fiori “Phatosformel” (2003); Nicholas Swietlan Kraczyna “40 anni di Icaro 1962-2002” (2003); “Cesare Puccinelli” (2004); Antonio Possenti “Lo zoo dell’anima. Gli animali nella poesia di Giovanni Pascoli” (2005); “Adolfo Balduini nel Novecento Toscano” ( 2006).

Tra le pubblicazioni edite dalla Fondazione Ricci ricordiamo: Trent’anni di poesie di Emma Agostini (1991); Barga tra storia e leggenda di Giancarlo Marroni (1993); Un antico comune nello stato Italiano. Classe dirigente e amministrazione locale a Barga (1865-1885) di Anna Rita Grandini (1994); Caro Giovanni…di Gualtiero Pia (1995); La Rocca delle Verrucole di Manuele Bellonzi (1996); Castelvecchio Pascoli. La casa del poeta. Ricordi e presenze di Gian Luigi Ruggio (1997); Storia del teatro dei Differenti di Antonio Nardini (1998); Barga in cartolina a cura di Antonio Nardini ( 2003); Le ricette di Marilena. I sapori della Garfagnana di Marilena Bonugli (2004); Garfagnana. Vita nelle valli incantate di Giancarlo Cerri ( 2005) e Fra briciole e ricordi di Tedice Santini (2006).
La voce ed il sostegno della Fondazione Ricci si sono fatte sentire anche verso coloro che si trovano in condizioni di particolare necessità e che, più di altri, hanno avuto bisogno dell’amore, della solidarietà e del rispetto del prossimo. Tutto ciò rientra nella precisa volontà del fondatore Giovanni Mario Ricci, scomparso alcuni anni fa, il quale credeva fermamente “che un mondo senza solidarietà sarebbe un mondo nel quale non vorremmo vivere”. 

                                                                                  Dott. Arch. Cristiana Ricci
                                                                                                Presidente C.d.A.

Fondazione Ricci Onlus
Via Roma, 20 – 55051 Barga (Lu)

Tel. 0583/724357 – Fax 0583/724921

e-mail: fondricci@iol.it

www.fondazionericcionlus.it

orario apertura mostra: 15,30 - 19,30 escluso il lunedi

costo biglietto:ingresso gratuito,
offerto dalla Fondazione Ricci Onlus per la conoscenza dell’arte e della cultura della Valle del Serchio.

Versione Stampabile
 

 
Eventi Anno 2006
per vedere le fotografie clicca sulle brochures
Adolfo Balduini - "nel Novecento toscano"

Inaugurazione mostra di - A. Balduini
"nel Novecento toscano"
Fondazione Ricci Onlus
Barga, Fondazione Ricci Onlus - 8 Luglio 2006

Eventi Anno 2005
"L' Angelo di Gesso" - P. Nannini

Presentazione libro di - P. Nannini
"L' Angelo di Gesso"
Fondazione Ricci Onlus
Barga, Fondazione Ricci Onlus - 3 Dicembre 2005

"Garfagnana. Vita nelle Valli Incantate" - G. Cerri

Pres. libro Fotografico di - G. Cerri
"Garfagnana. Vita nelle Valli Incantate"
Fondazione Ricci Onlus
Barga, Fondazione Ricci Onlus - 10 Settembre 2005

"Lo Zoo dell'Anima. Gli Animali nella Poesia di Giovanni Pascoli" - A. Possenti

Inaugurazione Mostra di - A. Possenti
"Lo Zoo dell'Anima.
Gli Animali nella Poesia di G. Pascoli"
Fondazione Ricci Onlus
Barga, Fondazione Ricci Onlus - 9 Luglio 2005

Corso Arciconfraternita di Misericordia
Presentazione Libro
“La voce dei sogni” di Sandra Vergatini
30 luglio 2005
Presentazione libro
“L’ultimo conte di Montalfonso” di Vladimiro Zucchi
21 Maggio 2005
Presentazione libro
“Il rasoio di Ockham” di Mario Lena
30 Aprile 2005