TreDICESIMO ANNO DI ATTIVITA’ DELLA FONDAZIONE RICCI ONLUS

Relazione sull’attività svolta nell’ultimo anno in quanto beneficiari di contributo nell’anno 2003
Nel corso del 2003 la Fondaz. Ricci Onlus ha beneficiato del contributo annuale
(art. 8 legge 534/96) erogato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.


SETTORE CULTURA

MOSTRA e PUBBLICAZIONE

“Barga in cartolina.
La memoria storica attraverso una raccolta di immagini
dello scorso secolo

(4 aprile 2003)

La
Fondazione Ricci Onlus ha organizzato e promosso, nella propria sede,
la Mostra In tale occasione è stato presentato anche il
libro che riproduce
immagini tratte da oltre duecento cartoline
, molte delle quali risalenti
ad
un secolo fa, tutte convenientemente didascalizzate e
raccolte in
duecento pagine.

Le antiche cartoline illustrate di Barga costituiscono una fonte storica di notevole interesse. Le immagini sono state
riunite a soggetto iniziando dal paesaggio
ripreso dai punti più elevati del
centro storico, a cui seguono le mura, le porte,
le vie e le piazze, il palazzo del Podestà, il Duomo e i monasteri,
il piazzale del Fosso, i ponti, il sobborgo del Giardino, i dintorni del
capoluogo
, Barga sotto la neve e le sezioni dei personaggi illustri:
Antonio Mordini e Giovanni Pascoli.

Tra queste cartoline alcune illustrano
le opere d’arte, i monumenti,
gli usi
e i costumi di Barga. Le immagini riprodotte furono
realizzate dai vari studi fotografici
che si sono succeduti in Barga
fra il 1880 e il 1950.
Un discreto numero di queste, presentate in una sezione a parte, si deve ai
fratelli Magri, dilettanti fotografi dotati di notevole senso artistico, che già cento anni fa, realizzarono fotografie tecnicamente perfette. Nelle cartoline prebelliche che illustrano il sobborgo del Giardino, è evidente l’evoluzione urbanistica, dovuta principalmente agli emigranti di ritorno, evoluzione che, fortunatamente, non ha
coinvolto il centro storico, dimostrazione palese della saggezza della comunità.
Il Volume, curato dallo storico locale Antonio Nardini, è stato presentato
da
l Prof. Antonio Corsi. Durante la presentazione sono intervenuti:
il
Sindaco di Barga Prof. Umberto Sereni che ha rivolto il proprio saluto a tutti i presenti e l’editore Mauro Baroni di Viareggio.
A fare gli onori di casa il Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fond.ne
Ricci Onlus,
Arch. Cristiana Ricci, la quale ha curato l’ideazione e il progetto grafico della pubblicazione oltre all’allestimento della Mostra documentaria
che è rimasta aperta fino al 4 maggio 2003.
All’inaugurazione erano presenti molte personalità illustri di Barga.
La mostra ha avuto un gran numero di visitatori fra cui anche le scuole locali.

Alcune Cartoline:


Foto allestimento mostra:
Foto presentazione volume:






MOSTRA

“Pathosformel” di Angelo Roberto Fiori
(dal 7 a 29 Giugno 2003)

La Mostra delle opere del pittore Angelo Roberto Fiori si è tenuta nelle sale
espositive della Fondazione Ricci Onlus, a Barga,
dal 7 al 22 giugno 2003.
Angelo Roberto Fiori, nato a Castelnuovo Garfagnana nel 1952, è un pittore
conosciuto anche oltre la terra in cui vive ed opera: Firenze,
Albissola Marina (Savona), Como, Monticchiello (Siena), Spoleto, Bari,
Montefalco (Perugia), Cannes, sono infatti alcune delle località
in cui Fiori ha tenuto personali e collettive.
Nelle sue opere
l’artista Fiori sembra guardare le “parti” delle cose per poi
suddividerle in altre zone di colore e per poi ricondurle ad unità come strutture
totali di una visione che da realistica si tramuta improvvisamente in lirica.
All’interno delle sue tele diventano importanti soprattutto
le minime forme
(un fiore, una pantofola rosa, etc.) perché sono quelle che alludono
improvvisamente a
significati di altissimo spessore.
Ogni suo dipinto è un groviglio di pensieri latenti,
con forme che emergono con autonomia cromatica e contrapposizioni e
frammentazioni, al limite, fino al punto di lasciare non svelate
totalmentele fonti e le intenzionalità.

Il fascino delle sue opere deriva dalla grazia, dallo spessore e dal tipo di indagine condotta nel groviglio del mondo, distaccando ogni cosa dal tempo e dallo spazio concordati,in vista di nuove categorie e di impossibili progettazioni.

La riproduzione delle opere esposte nella mostra sono state

raccolte in un catalogo

stampato dalla casa editrice Bandecchi & Vivaldi di Pontedera
con la presentazione a cura del Dr. Massimo Marsili.

All’inaugurazione erano presenti il
sindaco di Barga, Prof. Umberto Sereni,
il
responsabile del settore culturale della Prov. di Lucca, Dr. Massimo Marsili,
Fra’ Benedetto Mathieu
, il Presidente del Consiglio di Amm.ne della
Fondazione Ricci Onlus,
Arch. Cristiana Ricci ed un pubblico numeroso.

Alcune Opere Esposte






MOSTRA

“Il volo di Icaro” del Maestro Nicholas Swietlan Kraczyna
(dal 12 luglio al 21 settembre 2003)

, è stata allestita in quattro sedi diverse: nella sede della Fond.ne Ricci Onlus,
nucleo centrale dell’esposizione, nella Galleria “Il Marzocco” , nella
Galleria Comunale e nello studio del maestro in via di Borgo.
Swietlan Kraczyna è un grande artista nato in Russia nel 1940 e vissuto nei
paesi dell’Est fino al 1951, anno in cui emigra con la famiglia negli USA e dove
studia e si laurea in pittura. Nel 1961 viene a specializzarsi a Roma e a Firenze.
Tornato negli USA consegue una seconda laurea ed ottiene
un incarico d’insegnamento all’University of Suthern Illinois.
Nel 1962 torna in Italia collaborando con vari
artistitra cui Gentilizi, Tamburi, Treccani, Matta, Mastroianni, Guttuso.
Ma è con Marino Marini che nasce la sua particolare dedizione per le acqueforti
e le acquetinte a colori. Oggi vive in Italia, a Firenze nella casa
di Domenico Ghirlandaio, dove insegna e lavora.

Le opere esposte nella Mostra
che è stata allestita nella sede della
Fond.ne Ricci Onlus, rappresentano
quaranta anni di lavoro del maestro
intorno al soggetto mitologico di Icaro. Esse sono infatti dedicate al ciclo
del “
Volo di Icaro”,
soggetto per il quale si è guadagnato la fama internazionale.

All’inaugurazione, avvenuta nel giardino della Fondazione Ricci Onlus,
erano presenti:
il
Sindaco di Barga, Umberto Sereni,
il
Critico Tommaso Paloscia,
il
Docente Universitario, Corrado Bologna,
l’
Assessore alla provincia di Lucca, Alessandro Adami
ed il
Presidente del Consiglio di Amministrazione Ricci Onlus, ArchCristiana Ricci.

La Mostra, che si è tenuta sotto il
patrocinio della Regione Toscana, è stata un atto doveroso e un segno di riconoscenza per quello che questo grande artista di fama internazionale ha dato a Barga ed a tutta la Valle del Serchio, ed è stata molto apprezzata dal folto pubblico presente alla giornata inaugurale e dai molti visitatori durante il periodo espositivo.
A corredo della mostra
sono stati pubblicati due cataloghi:
Icarus in Flight for Forty Years 1962 – 2002”.
Diary notes by Swietlan Nicholas Kraczyna, stampato dalla Tipografia La Marina di Cadenzano (Firenze) in lingua inglese ed italiana, l’altro
S. N. Kraczyna: un volo di 30 anni
realizzato dallo studio Arteimmagine di Barga e stampato
dalla casa editrice Bandecchi & Vivaldi di Pontedera.

Alcune Opere Esposte







LAVORI DI Riordino e Catalogazione

“all’Archivio Mordini di Barga”
(iniziata nel 2002 - nel corso del 2003)

la Fondazione Ricci Onlus, attraverso l’istituzione di apposite borse di studio, ha continuato l’opera, iniziata nel 2002, di riordino e catalogazione di quell’immenso patrimonio culturale costituito dall’archivio Mordini di Barga.

Questa importante iniziativa che la Fondazione Ricci si è fatta carico
di portare a termine, si svolge

sotto la supervisione dell’Archivio Statale di Lucca
e il consenso della Sovrintendeza Archivistica per la Toscana.

I lavori di riordino e catalogazione di questo archivio costituiscono un intervento di notevole rilievo in quanto Antonio Mordini, discendente di un’illustre famiglia di Barga (Lu) e importante figura del Risorgimento Italiano, durante la sua lunga vita politica (Prodittatore di Garibaldi in Sicilia, Prefetto di Napoli, Ministro dei Lavori Pubblici, Commissario del Re a Vicenza e Parlamentare per ben 14 volte),

ebbe relazioni con i più importanti personaggi dell’epoca
,
da
Garibaldi a Mazzini, da Crispi a Cavour.







LA FONDAZIONE HA PROMOSSO E OSPITATO

LA PRESENTAZIONE DEI SEGUENTI VOLUMI:

“Castelli e Leprotti” di Mario Lena (21 febbraio 2003).
Il volume è presentato dal Prof. Vladimiro Zucchi, è una raccolta di filastrocche
e poesie scritte dall’autore stesso che ha voluto, con questa opera, lasciare
libero sfogo alla voce del poeta per indagare in modo spontaneo il rapporto che
intercorre fra storia e realtà rappresentate rispettivamente da Castelli e Leprotti.



“Alla ricerca del tempo da non perdere”
di Vladimiro Zucchi
(9 maggio 2003)

Il volume è stato presentato da Fra Benedetto Mathieu. Romanzo giocato sul
doppio binario del racconto esistenziale e del racconto di formazione, ovvero
sequenze di personaggi e avvenimenti unitamente alla lezione di vita
che da essi può essere tratta.


“Il Fiore Rosso”
di Alfredo Bianchi
(4 luglio 2003)

Il volume è stato presentato dal Prof. Antonio Corsi. Romanzo che narra, attraverso
i suoi personaggi, le vicende storiche e sociali delle terre di Viareggio, Camaiore
e delle Apuane alla fine dell’800.








CONTRIBUTO ECONOMICO

alla realizzazione del volume
La Garfagnana dall’arrivo di Napoleone all’unità d’Italia

Il volume conterrà gli atti del VI° Convegno Nazionale di Studi sulla storia della Garfagnana tenutosi a Castelnuovo Garfagnana nel settembre scorso.
L’appuntamento era particolarmente atteso in quanto chiudeva un ciclo biennale
di convegni (a cui fanno seguito le pubblicazioni degli atti), iniziato ben
undici anni fa e che hanno dato alla Garfagnana un notevole contributo
per la conoscenza della propria storia, dalla prima presenza umana
nell’alta Valle del Serchio fino all’epoca moderna.







SEMINARIO NAZIONALE

sul tema “Lamberto Borghi, storico dell’educazione”
(18 ottobre 2003)

La Fondazione Ricci Onlus ha ospitato presso la propria sede la giornata conclusiva
del seminario nazionale di studi su Lamberto Borghi. Il seminario è stato promosso
dal
CIRSE (Centro Italiano per la ricerca storico-educativa) con la collaborazione
del comune di Barga. Hanno preso parte ha queste due importanti giornate,
pedagogisti, storici dei processi formativi e docenti universitari.







PARTECIPAZIONE alle seguenti iniziative:


Premiazioni organizzate dal Comitato Premi Letterari
di Coreglia Antelminelli;


Donazione pubblicazioni per la festa Bargo-esteri organizzata dal
Giornale di Barga, periodico che si occupa della cronaca locale.







SETTORE SOCIO-UMANITARIO

In questo settore, nel doveroso rispetto della legge sulla privacy, non ci è possibile riportare l’elenco dettagliato degli interventi effettuati a favore
dei singoli beneficiari, ma vogliamo sottolineare come il sostegno ai
bisognosi, agli emarginati, a coloro che versano in condizione di debolezza morale e materiale, abbia rappresentato per la Fondazione Ricci
un settore fondamentale.

Possono comunque essere segnalati i seguenti interventi:

Partecipazione alla realizzazione del corso “Il volontariato in una società multimediale” organizzato dall’arciconfraternita di Misericordia di Barga.
La Fondazione Ricci ha ospitato presso la propria sede questa importante iniziativa.
Il corso, organizzato in dodici appuntamenti tra settembre e ottobre 2003, si è chiuso venerdì 31 ottobre con una cena offerta dalla Fondazione Ricci e tenutasi nella sede stessa. La Fondazione ha inoltre donato ai partecipanti del corso e ai relatori alcune
delle proprie pubblicazioni



erogazione a favore del comitato “Sorrisi Natalizi di Suor Marianna Marcucci”
il proprio contributo economico
I Sorrisi Natalizi sono un Comitato che si impegna a supportare economicamente le famiglie bisognose del territorio di Barga.


Acquisto coppa per premiazione presepe 2002

Acquisto coppa per le premiazioni della giornata ginnico-ricreativa organizzata dal gruppo Volontari della Solidarietà di Barga

INCASSI delle vendite dei libri editi con il contributo della Fondazione Ricci Onlus devoluti a favore di enti di Volontariato e Umanitari