DODICESIMO ANNO DI ATTIVITA’ DELLA FONDAZIONE RICCI ONLUS

Relazione sull’attività svolta nell’ultimo anno 2002
Nel corso del 2002 la Fondazione Ricci Onlus ha beneficiato del contributo annuale (art. 8 legge 534/96) erogato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali
(Vedi rendicontazione allegata).


SETTORE CULTURA

MOSTRA

John Bellany nella Valle del Serchio: a new provence
(dal 6 Luglio al 15 Settembreaprile 2002)

La mostra, che si è tenuta a Barga dal 6 luglio al 15 settembre, è stata
allestita in tre sedi diverse: alla Fondazione Ricci Onlus, nucleo centrale dell’esposizione, a Palazzo Angelio ed alla Galleria Comunale.
Quella di Barga è stata
la prima esposizione italiana dell’artista scozzese considerato uno dei migliori pittori viventi di tutto il Regno Unito.

Tra le opere esposte vi erano le recenti tele ad olio di grandi dimensioni incentrate sui
temi del paesaggio locale (oltre un centinaio che l’artista stesso ha dipinto durante i suoi soggiorni nella Valle del Serchio), della natura morta, delle reminescenze infantili marinare e dei ritratti, per arrivare infine ai “coralli” dove figure umane ed interni si mescolano con il racconto interiore del pittore.

Attraverso questo percorso si nota, ancora una volta come la nostra terra è ospitale e fonte di stimoli positivi: è qui che avviene la “rinascita” artistica di Bellany, qui nasce il legame con la nostra Valle. Compra infatti una casa a Fosciandora e qui inizia una nuova stagione di vita e di creazione artistica con quadri ricchi di paesaggi e personaggi locali, confermandosi l’entusiasmo di Bellany per la spontaneità e la giovialità della gente garfagnina: sono ormai dieci anni che Bellany vive con la Valle (e la Valle vive con lui).
John Bellany nella Valle del Serchio: a new provence”,
questo è appunto il titolo della Mostra, sta infatti a significare il profondo legame che si è realizzato tra l’artista e il paesaggio, che per Bellany sembra aver avuto la funzione di una Nuova Provenza: la regione dove tra ottocento e novecento una straordinaria generazione artistica trovò l’ambiente ideale per definirsi.


All’inaugurazione, avvenuta nel giardino della Fondazione Ricci Onlus, erano presenti molte autorità, primo fra tutti
il Sindaco di Glasgow
, Alex Masson,la più alta autorità della cittadina scozzese,
il sindaco di Barga, Umberto Sereni,
il Pres. della Fondaz.ne Cassa di Risparmio di Lucca, Giancarlo Giurlani e,a fare gli onori di casa,
il Pres. del Consiglio di Amm.zione Ricci Onlus, Cristiana Ricci.

La Mostra di Bellany è stata molto apprezzata dal folto pubblico presente sia alla giornata inaugurale sia nei giorni successivi.
Il tutto è stato inoltre raccolto in un bel catalogo realizzato con particolare bravura dallo studio arteimmagine di Barga e stampato dalla Bandecchi & Vivaldi di Pontedera.




INIZIO LAVORI

di riordino e catalogazione all’Archivio Mordini di Barga
(nel corso del 2002)

Nel corso del 2002 hanno avuto inizio i lavori di riordino e catalogazione all’archivio Mordini di Barga attraverso l’assegnazione di borse di studio.
Antonio Mordini, grande figura del Risorgimento Italiano, era discendente di un’illustre famiglia di Barga (Lu) e durante la sua lunga vita politica
(
Prodittatore di Garibaldi in Sicilia,
Prefetto di Napoli,
Ministro dei Lavori Pubblici,
Commissario del Re a Vicenza e
Parlamentare per ben 14 volte
)
ebbe relazioni con i più importanti personaggi dell’epoca,
da
Garibaldi a Mazzini, da Crispi a Cavour.
Si venne pertanto a creare un enorme carteggio formato da migliaia di lettere e documenti che costituiscono oggi uno dei più importanti archivi storico-risorgimentali. L’archivio Mordini e l’annessa Biblioteca Risorgimentale sono conservate in Palazzo Mordini a Barga. Quest’opera di riordino verrà completata con la riproduzione su supporto informatico di tutto il materiale catalogato in modo da un lato da assicurarne al meglio la conservazione nel tempo, dall’altro di renderlo accessibile agli studiosi anche via internet.
Infine
è pure in progetto la pubblicazione completa dei documenti che costituiscono l’archivio che, va ricordato, già nel 1982 venne formalmente inaugurato dall’allora Presidente del Consiglio, Senatore Giovanni Spadolini.




MANIFESTAZIONE

in occasione del centenario della morte di Antonio Mordini
(1902 – 2002)

In occasione del
centenario della scomparsa di Antonio Mordini
avvenuta il
14 luglio 1902,
la Fondazione Ricci Onlus, insieme al Comune di Barga,
ha organizzato una manifestazione
“Antonio Mordini. Un costruttore dell’Italia 1902 – 2002”
per ricordare questo importante personaggio della storia d’Italia legato a Garibaldi e al Risorgimento. Per rendere omaggio al più illustre personaggio di Barga, è stato indetto, il 14 luglio scorso, un Consiglio straordinario durante il quale sono stati descritti i passaggi salienti del grande impegno politico assunto da Mordini nella seconda metà dell’800.
Nell’occasione
sono state depositate alcune corone di alloro:
ad Albiano dove di trova la tomba del Senatore, al monumento che lo ricorda sul Bastione del Fosso e a Palazzo Mordini che fu la sua abitazione.

Alla manifestazione erano presenti storici, critici,
e autorevoli personalità del mondo politico.




PRESENTAZIONE

del volume “C’è spazio nel cuoredi Luana Tolari Ruggi
(26 luglio 2002)

Il volume
“C’è spazio nel cuore” presentato presso la Fondazione Ricci Onlus l’estate scorsa dal Dott. Moreno Botti, è l’opera di una scrittrice barghigiana che vive in Australia da oltre quarant’anni. Nelle sue poesie, l’autrice profondamente legata alla sua terra natale dove torna per trascorrere lunghi periodi di vacanza, si ritrovano i ricordi della sua terra, le emozioni ed i sentimenti di questo legame che si sviluppano attraverso i colori i profumi di Barga.
Il tutto reso più sentito dalla lontananza.




PRESENTAZIONE

del volume“Veli. Apparizioni tra realtà e finzione” di Stefania Tolari
(1 Agosto 2002)

L’estate scorsa la Fondazione Ricci Onlu ha ospitato la presentazione del volume “Veli. Apparizioni tra realtà e finzione” di Stefania Tolari.
Il volume è stato presentato dal
Prof. Umberto Sereni con la partecipazione della poetessa Monia B. Balsamello.




CONTRIBUTO ECONOMICO

alla realizzazione del volume
La Garfagnana da Modena capitale (1598) all’arrivo di Napoleone (1796)

Il volume contiene gli
atti del V° Convegno Nazionale di Studi sulla storia della Garfagnana
che si svolge a Castelnuovo Garfagnana dal 1992:
un ciclo biennale di convegni e di pubblicazione degli atti che sta dando alla Garfagnana un notevole contributo per la conoscenza della propria storia, dalla prima presenza umana nell’alta Valle del Serchio fino all’epoca moderna.

Il volume è stato presentato nella Rocca Ariostesca di Castelnuovo Garfagnana dal
Prof. Marco Cattini,
ordinario di storia economica all’Università Bocconi di Milano.




PRESENTAZIONE

del volume
Roger Cousinet – Problemi dell’educazione e della scuola
del Prof. Antonio Corsi e Giovanni Genovesi

(10 ottobre 2002)

Il volume raccoglie gli atti del convegno sui due insigni pedagogisti tenuto a Barga nell’aprile del 2000.
Il volume è stato presentato dal
Prof. Mario Valeri e dal Prof. Massimo Forti.




PRESENTAZIONE

del volume
Roger Cousinet – Problemi dell’educazione e della scuola
del Prof. Antonio Corsi e Giovanni Genovesi

(10 ottobre 2002)

Il volume raccoglie gli
atti del convegno sui due insigni pedagogisti tenuto a Barga nell’aprile del 2000.
Il volume è stato presentato dal
Prof. Mario Valeri e dal Prof. Massimo Forti.




PARTECIPAZIONE

Premiazioni organizzate dal Comitato Premi Letterari di Coreglia Antelminelli

Donazione pubblicazioni per la mostra organizzata dal CAI sez. di Barga nell’estate del 2002.




PROMOZIONE e VALORIZZAZIONE

DELLE TRADIZIONI AMBIENTALI:

Corso di cucina organizzato da “Barga cookery club”

L’estate scorsa la Fondazione Ricci Onlus di Barga ha ospitato nei propri locali il corso di cucina per turisti stranieri organizzato da
Barga Cookery Club”.
L’obiettivo era quello di insegnare ai turisti stranieri i
segreti della cucina locale, le sue ricette, la scelta degli ingredienti, le tradizioni della tavola.




SETTORE SOCIO UMANITARIO

In questo settore

nel doveroso rispetto della legge sulla privacy, non ci è possibile riportare l’elenco dettagliato degli interventi effettuati a favore dei singoli beneficiari, ma vogliamo sottolineare come il sostegno ai bisognosi, agli emarginati, a coloro che versano in condizione di debolezza morale e materiale, abbia rappresentato
per la Fondazione Ricci il settore più importante.

Possono comunque essere segnalati i seguenti interventi:


Contributo economico
per la realizzazione del corso “
Il volontariato in una società multimediale” organizzato dall’arciconfraternita di Misericordia di Barga;

Acquisto volumi
per il concorso “
Olimpiadi della lettura” organizzato dalla scuola elementare di Castelnuovo Garfagnana;

Premiazione
degli studenti dell’Istituto “Campedelli” di Castelnuovo Garfagnana in occasione della
cerimonia organizzata per i venticinque anni della scuola;

Acquisto premi
per
premiazione presepe 2002;

Donazione di computer
e stampante
alla scuola elementare di Castelnuovo Garfagnana;

Acquisto coppa
per le premiazioni della
giornata ginnico-ricreativa organizzata dal Gruppo Volontari della Solidarietà di Barga;.

Incassi devoluti
delle
vendite dei libri editi con il contributo della Fondazione Ricci Onlus a favore di enti benemeriti e/o bisognosi.